Monthly Archives: January 2013

27 gennaio 1945-2013

Oggi e’ il giorno della memoria.

Noi tutti siamo testimoni.

Today is the day of Remembrance.

Advertisements

Leave a comment

Filed under Uncategorized

PAX AMERICANA

L’ultimo caso e’ avvenuto un paio di giorni fa in Texas nel Lone Star College di North Harris. 2 vittime, ha seguito solo di poco la sparatoria avvenuta nel parcheggio di un altro college in Kentucky che a sua volta ha seguito la sparatoria di Albuquerque in New Mexico  dove un quindicenne ha sparato su padre, madre e tre fratelli.

Questi casi hanno seguito quello del venti Dicembre di Newton in Connecticut. Che naturalmente ha seguito qualche altro caso e che a loro volta sono stati preceduti da altri.  Negli Stati Uniti, ufficialmente un paese in pace con i vicini, senza guerra civile, senza eserciti nemici che occupano il territorio, avvengono più’ omicidi commessi con armi da fuoco che in un nessun altro paese. Anche di quelli in guerra.

12,179 persone sono state uccise l’anno scorso con pistole, mitragliatrici, fucili e via dicendo.

44,769 sono state ferite.

2,966 bambini e adolescenti sono stati uccisi.

14,008 sono stati feriti.

Ammettiamolo: Il Secondo Emendamento della Costituzione e’ soltanto la scusa usata dai trafficanti di armi (io li definisco in questo modo) per arricchirsi sulla pelle di poveri disgraziati. La NRA e’ un’associazione malvagia che dovrebbe essere bandita come organizzazione criminale, mentre invece, grazie ai soldi guadagnati sul sangue delle vittime riesce ad influenzare il Congresso Americano. Questa non e’ vera democrazia. A volte ho l’impressione che sia la Cuba pre-Castro.

Il Secondo Emendamento e’ un’affermazione obsoleta scritta nel 1791 in un contesto storico completamente diverso da quello di oggi. Lo si riconosca una volta per tutte.

Per circa due secoli la Roma Imperiale ebbe un periodo di relativa pace, conosciuto come la Pax Romana.

Avremo mai una vera Pax Americana?

10 Comments

Filed under armi, NRA, politica affari internazionali, societa', Stati Uniti, Violenza

SE ARMSTRONG AVESSE INCONTRATO COPPI SULL’ALPE D’HUEZ

Lance Armstrong e’ uno che si e’ dopato. Per anni ha fatto uso sfrenato di aiuti chimici per migliorare le sue performance e vincere sette volte La  Grande Boucle, Il Tour de France.

Quelli che seguono lo sport da vicino lo hanno sempre immaginato, io non me ne sono stupito affatto. Non mi e’ mai piaciuto Lance. Non perché’ vincesse troppo, ma perché’ nel farlo era sempre arrogante. Con quel sorriso strafottente e falso. Un sorriso che nasceva sulle labbra sottili, ma non saliva mai agli occhi, restando sempre invece  a galleggiare sulla superficie inutile della sua faccia.

Me lo ricordo pedalare con George Bush jr. (si, quello della guerra inutile) nel suo ranch texano. Insieme, due delle più’ grandi frodi di questo nostro tempo. Il Gatto e la Volpe del Texas.

Il cancro non e’ riuscito ad ucciderlo e di questo ne siamo tutti felici, ma ho la forte impressione che questo abbia usato anche la malattia come scusa per fare soldi. Perché’ alla fine dei conti di quello si tratta. Soldi. Ecco perché’ ha confessato in televisione di essersi dopato da sempre.

Non credo alle storie di un suo pentimento e se si e’ pentito, non me ne frega nulla. Lance, si e’ dopato per fare soldi. E siccome rischia parecchio, soprattutto in termini finanziari sono sicuro che in molti si prepareranno a portarlo in tribunale per un giusto risarcimento.

Un uomo che cade fa sempre tristezza e uno che si rialza ci incoraggia a sperare in un mondo migliore. La Resurrezione e’ in fondo forse la più’ grande creazione filosofica della nostra civiltà’ (per le persone di fede e’ naturalmente molto di più’). Ma Lance non credo stia risorgendo. Lui e’ un solo bandito che cerca di evitare la galera.

Nel 2001 e 2004, aiutato dal doping Armstrong ha vinto due volte una tappa mitica del Giro di Francia, sull’Alpe d’Huez. Lassu’,  in cima alle montagne francesi  nel 2002 gli organizzatori del Tour hanno posto una targa commemorativa in suo onore vicino a quella che era stata lasciata per commemorare Fausto Coppi che quella tappa l’aveva vinta nel 1950. Spero che al più presto rimuovano la targa di Armstrong e lascino solo, ancora una volta quell’uomo solo al comando che e’ stato Coppi.

E credo che se Coppi avesse incontrato Armstrong sulla cima dell’Alpe d’Huez, lo avrebbe preso a calci in culo.

2 Comments

Filed under politica affari internazionali, Uncategorized

ANCORA TU, NON MI SORPRENDE LO SAI…

Vi ricordate quando Lucio Battisti cantava “ancora tu ma non dovevamo vederci più’? E come stai- domanda inutile…”. Gia’ proprio inutile.

Non so se a  Berlusconi  che racconta in giro di amare la musica anche se preferisce  l’immenso Apicella (a cui acquista la casa che questo non riesce a vendere, cosi’ poi non lo sputtana in tribunale*) a Lucio Battisti, questa strofa lo inspiri. Forse pero’ molti in Italia iniziano a chiederselo considerando che Berlusconi non sparisce nemmeno se usi l’ammoniaca. Proprio come un tanfo infernale.

Lo show patetico che ha esibito l’altra sera  nella trasmissione di Michele Santoro ne e’ l’ennesima prova. Lui torna. Torna sempre. Fino a quando le sue attività’ saranno in pericolo, Berlusconi continuerà’ a tornare. A riempire la televisione, i giornali, le radio di se stesso, delle sue bugie e delle allucinazioni che la sua mente pericolosa continua a partorire (in fondo lui e’ l’unto del Signore o una delle ultime: Scalfaro era di sinistra).

Sarebbe anche ora pero’ che i suoi avversari, che vanno dalle persone perbene e oneste a quei simpaticoni della sinistra che più’ mancina non si può’, imparino a fronteggiarlo nel modi giusto e  non cercando di voler essere  sempre i più’ intelligenti, con quell’arroganza da primi della classe, vero Santoro e Travaglio? Imponetegli le vostre domande e non  fatelo divagare come faceva la vispa Teresa. Incalzatelo, che di storie e prove ne avete a bizzeffe.  D’altronde di possibili domande pungenti se ne potrebbero creare a miriadi con tutto il marcio che Berlusconi e’ riuscito a produrre in Italia sia come imprenditore che come politico e’ ben provato e documentato. Dalla sua appartenenza alla P2, ai suoi affari marci con la buonanima di Craxi, all’acquisto della Villa San Martino ad Arcore che ha pagato 500 milioni delle gloriose lirette anche se tale villa era stata valutata 3 miliardi e mezzo. Oppure domandategli delle leggi ad personam che si e’ fatto fare negli ultimi dieci anni.  Chiedete a Sua Emittenza quanto sono costate agli italiani queste leggi: la Legge N 367 del 5 Ottobre del 2001, la N 248 del 7 Novembre 2002, la N 140 del 20 Giugno 2003, la N 112 del 3 Maggio 2004, la N 251 del 5 Dicembre 2005, la N 46 del 20 Febbraio 2006, la N 124 del 23 luglio 2008, la N 51 del 7 Aprile 2010.  Questo solo per iniziare.

Ecco, fategli domande dirette. Incalzatelo. Lui ha il dono orribile di portare tutto e tutti al suo livello, di scendere in basso talmente in basso che il grande Tex Willer direbbe ” a spalar carbone nelle miniere di Satanasso”. A volte, cari amici bisogna scendere in strada, togliersi la giacca e fare a pugni. Metaforicamente s’intende.

*Per dovizia di cronaca, la casa di Apicella e’ stata acquistata dall’Immobiliare Dueville, una delle molte casseforti immobiliari di Re Silvio, nel giugno del 2011, al prezzo di 313.187 euro. Il valore commerciale di un metro quadro nel quartiere Cecchina di Albano Laziale era all’epoca dell’acquisto 2,500 euro. 2,500X100 e’ uguale a 250,000

Leave a comment

Filed under Uncategorized

IL Mondo e’ Una Grande Giostra

Il nostro mondo e’ una grande giostra. Pacchiana. Con colori tristi e clowns scoloriti. Donne Barbute e Cattive dalle toghe rosse che attaccano e dileggiano il povero Berlusconi, che anima innocente e’ vittima di comunisti e comuniste.

Egli, Il Berlusconi (fu Luigi) e’ naturalmente vittima innocente, così’ come le e’ stato negli oltre venti procedimenti giudiziari che hanno afflitto la sua vita industriosa e innocente. In fondo e’ quello che ci dobbiamo aspettare da uno che ha un patrimonio personale di 5,9 miliardi di dollari. Povera vittima. Lui il Berlusconi (fu Luigi) vive per tenere l’Italia libera dai comunisti gli Italiani, questi ingrati lo attaccano con Donne Barbute e Cattive dalle toghe rosse.

I mostri comunisti lo attendono nell’ombra per attaccarlo e distruggerlo ecco infatti perche’ Balotelli non potra’ mai giocare nel suo Milan. Mario Balotelli e’ infatti una mela marcia, come appunto lo sono i comunisti. Meglio avere nella propria squadra gentiluomini e boccioli di rosa come Bossi e Maroni senza lasciar fuori, sia chiaro, quel genio di Alfano.

L’unica donna che lo comprende e che condivide forse le sue “cene eleganti” e’ tale Francesca Pascale, fenomenale soubrette che di anni ne ha ventotto, e che sono sicuro e’ innamorata persa dell’aitante burattinaio che di anni ne ha settantasette. Ah, l’amore, che cosa meravigliosa.

Attenti sempre pero’ alle Donne (comuniste), Barbute e Cattive vestite di toghe rosse.

Leave a comment

Filed under Uncategorized

IL MAGO MERLINO E SILVIO BERLUSCONI

Vicino alla città’ di Rennes nella Bretagna francese si trova la foresta di Paimpont. Secondo la tradizione locale vi si trova la tomba del Mago Merlino e i francesi vi si recano per lasciare messaggi e richieste al mago.

Sto considerando sempre di più’ la possibilità’ di fare un viaggio nel cuore della Bretagna e di presentare alla tomba di Merlino la mia richiesta : Ti prego fai sparire per sempre dalla faccia della terra Silvio Berlusconi. Non mi interessa che fine faccia purché sparisca per sempre dall’Italia (potrebbe andarsene in Russia dal suo amico e degno compare Putin). Il male che Berlusconi ha fatto all’Italia e agli Italiani, anche a quelli meno saggi che l’hanno votato e’ incalcolabile.

Se l’Italia fosse un paese serio, anche minimamente Berlusconi sarebbe già’ in prigione da un bel numero di anni. Purtroppo l’Italia non e’ un paese serio e dunque questo criminale si ripresenterà’ alle elezioni di Febbraio. Dall’inizio della sua carriera negli anni sessanta e’stato coinvolto in 109 processi e 2500 udienze che vanno dalla corruzione, all’associazione mafiosa alla concussione e alla prostituzione minorile. Quest’uomo ha speso più’ di duecento (200!) milioni di euro in avvocati per non andare a finire in galera. E’ stato piduista, socialista, ha corrotto, mentito, trattato tutte le istituzioni della Repubblica come se fossero suoi giocattoli personali. Rino Formica definì’ il contorno umano alla dirigenza del suo partito, quello socialista, come un circo di nani e ballerine. Vi ricordate? Anja Peroni, Sandra Milo, Gerry Scotti solo per citarne alcuni. Ma allora Come potremmo definire il sottobosco umano che circonda Berlusconi (Fede, Tarantini, Minetti).  Non c’e’ definizione per quella Corte dei Miracoli che Berlusconi ha creato.

Da qui a Febbraio Attentiallupo si occupera’ solo di lui. Di Sivio Berlusconi. Della sua storia politica e del male che ha fatto all’Italia.

Sperando pero’ che  magari Merlino intervenga davvero e lo faccia sparire.

Leave a comment

Filed under Uncategorized