Category Archives: armi

Quando non ci saranno più’ Elefanti

Elephants

Che faremo quando non ci saranno più’ Elefanti?.

Voglio dire completamente. Tutti morti. Uccisi. Distrutti. Annientati. Che faremo allora? Per favore, leggete  il bellissimo articolo (National Geographic) di Bryan Christy con le fotografie di Brent Stirton sui 25,000 elefanti che sono stati uccisi lo scorso anno.

25,000.

Uccisi per nessun motivo valido. Io non considero l’uccidere per l’avorio un motivo serio. A me, che i Cinesi facciano grande uso di avorio non me ne frega nulla. Nel 1979, c’arano 1.3 milioni di Elefanti Africani nel 2007 il loro numero si e’ ridotto a poco più’ di 500,000 esemplari.

In troppi paesi al mondo esiste un mercato illegale per l’avorio. Nelle Filippine, in Cina, in Giappone. Se continuiamo di questo passo tra venti anni non ci saranno più’ elefanti, se non qualche vecchio esemplare, triste, rinchiuso in qualche zoo.

Sono animali splendidi. Forti. Intelligenti. Fanno parte della storia del nostro pianeta.

Per favore, smettiamo di ucciderli. Fermiamo il massacro. Non voglio pensare a quando non ci saranno più’ elefanti.

A proposito, in liberta’ restano 3,200 tigri, 50 Rinoceronti di Java, 200 di Sumatra e 786 Gorilla di Montagna.

Perche’?

14 Comments

Filed under Africa, armi, love, violence, Violenza

January 27,1945-2015. Keeping the Memory alive.

Let’s not forget. Not now, not ever.

KZ Auschwitz, Einfahrt

 

18 Comments

Filed under armi, bambini, blog, children, Crimini di Guerra, Holocaust, Human Rights, Peace, politica affari internazionali, societa', Violenza

I AM NIGERIAN (Not only Charlie)

Today  I am also Nigerian (Not only Charlie).

Abubakar_Shekau_octobre_2014

Boko-Haram left bodies scattered everywhere in villages around northern Nigeria, killing as many as 2,000 people.

I don’t know their names.

That’s why today I am also Nigerian.

15 Comments

Filed under armi, blog, children, Crimini di Guerra, Human Rights, Nigeria, opinions, Pace, Peace, politica affari internazionali, Politica Internazionale, societa', violence, Violenza, war, women

9-10 November 1938. Kristallnacht (Vergessen Wir Nicht).

kristallnacht:candles

November 9-10, 1938.

Let’s not forget the pain and injustice. They do not age.

Never.

13 Comments

Filed under armi, Crimini di Guerra, Europe, Germany, history, Israel, judaism, Pace, Peace, violence, war

Considerations of a Tired Man

enough_is_enough

The world outside seems like a crazy merry-go-around.

Severed heads. Shattered countries. Helpless presidents. Girls are raped like it’s nothing – in India and Sudan it can seem like it’s endemic. And the world is silent.

Chaos. Do we even know what we are anymore?

Everyone’s yelling about something; we’ve learned to bark better than the dogs. And the dogs are abandoned like they are trash.

Suffering. Children are used as human shields; it’s happening now in Syria and not too long ago in Gaza.

The North hate the South. The South swears the North is a plague. The Whites kill the Blacks. The Blacks murder other Blacks -and sometimes Whites, too. Ninety percent of the world is starving. Elephants are nearly extinct and tigers are killed to make throw rugs.

Priests speak of God, but they turn their backs and leave the little nuns in Burundi to do the work that Christ has asked of us: to love one another.

And we’re all waiting for the iPhone 6.

65 Comments

Filed under armi, bambini, Chiesa, children, Church, Crimini di Guerra, Donne, history, Human Rights, love, Palestine, Peace, politica affari internazionali, Preti, Suore, violence, Violenza, war

Brevi Considerazioni.

pazzo mondo

Stanchezza.

Il mondo la’ fuori sembra una giostra impazzita. Teste tagliate. Paesi squassati. Presidenti impotenti. Ragazze che vengono violentate come se non fosse nulla e il mondo tace (parlo dell’India e del Sudan dove il fenomeno pare sia endemico).

Confusione. Ma lo sappiamo più’ chi siamo veramente? Tutti che strillano. Gli esseri umani hanno imparato ad abbaiare meglio dei cani. Questi vengono abbandonati come se fossero semplice spazzatura.

Dolore. Bambini che vengono usati come scudi umani (non stupitevi, accade in Siria e, poco tempo fa e’ successo a Gaza). Il Nord odia il Sud. Il Sud considera il Nord come la peste. Bianchi uccido i neri. I neri ammazzano i neri (e qualche volta i bianchi). Il novanta per cento del mondo fa la fame. Gli elefanti sono quasi estinti e le tigri vengono uccise per fare tappeti.

I preti parlano di Dio, ma gli voltano le spalle lasciando solo qualche piccola suora nel Burundi a fare il lavoro che Cristo ha chiesto: amatevi.

E tutti attendevano l’Iphone 6.

7 Comments

Filed under armi, bambini, Chiesa Cattolica, Church, Crimini di Guerra, Donne, Europe, figli, history, Human Rights, love, Pace, Peace, politica affari internazionali, Politica Internazionale, Preti, societa'

At Some Point…

At some point we just need to stop.

against hate

Just Stop Hate.

28 Comments

Filed under armi, Crimini di Guerra, history, Human Rights, Israel, love, NRA, Pace, Palestine, Peace, politica affari internazionali, Politica Internazionale, societa', Storia, UN, US, Violenza, war

Imagine…

give_peace_a_chance_by_adunc-d5fzafm

 

Everywhere: From Gaza to Missouri, From Iraq to my backyard in Chicago

 

15 Comments

Filed under armi, bambini, children, Crimini di Guerra, Donne, Human Rights, Israel, love, NRA, Peace, politica affari internazionali, Stati Uniti, US, Violenza, war

Francesca and Marco (My Children)

I want to hear the same question from my children…Francesca and Marco.Quotation-Eve-Merriam-giving-child-birth-mother-dream-war-Meetville-Quotes-79058

Can you help me?

30 Comments

Filed under armi, bambini, children, Crimini di Guerra, figli, genitori, Human Rights, Israel, love, NRA, Pace, padri, Palestine, Peace, societa', Violenza, war

Dalle Mie Finestre

 

redwindow

Apro una finestra e vedo la gente che a Gaza corre a nascondersi. Ne apro un’altra e osservo persone impaurite che a Tel Aviv cercano rifugio dai missili di Hamas.

Se guardo ancora più lontano vedo bambini che vengono usati come scudi umani a Damasco, solo che in questi giorni se ne parla di meno. Dalle mie finestre vedo qualcuno che a Chicago spara a una ragazzina davanti alla sua scuola. Cosi’ senza motivo.

Le mie finestre sono grandi e danno sul mondo. Le apro ogni tanto per cercare la luce e far entrare aria nuova ma troppo spesso vedo una bambina che corre a nascondersi da qualche parte (come la bambina dal cappottino rosso del film di Spielberg, ricordate?), che ha perduto i genitori uccisi da granate e missili costruiti da noi, gente perbene, che viviamo cosi’ lontano da quelle strade polverose e piene di buche, anzi crateri.

Non illudiamoci: le armi che stanno uccidendo i bambini in Israele, in Siria, e in altre parti dolorose non sono costruite a Gaza oppure nel Mali, non vengono dalla luna. Sono frutto della nostra tecnologia e del nostro mercato. Solo che noi ce ne dimentichiamo spesso.

Dalle mie finestre vedo le nostre mani sporche di sangue.

Solo che noi ce ne fottiamo. Oh yeah.

12 Comments

Filed under armi, bambini, children, Crimini di Guerra, figli, Human Rights, Israel, NRA, Palestine, Peace, politica affari internazionali, Politica Internazionale, Violenza, war